Pressione da parte degli altri

BY SCURLS

Share Post:

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on pinterest
Pressione da parte degli altri

Hey Scurly Poeple!

Welcome back in una nuova pillola di “psicologia time”!

Continuiamo la nostra analisi  “NO al riccio, perchè?”.

Il terzo argomento della mia lista è 

 

PRESSIONE DA PARTE DEGLI ALTRI (PARRUCCHIERI IN PRIMIS)

Poveri parrucchieri, chiamati in causa per niente…

 

E’ quasi inevitabile non subire il giudizio delle altre persone quando già non siamo sicuri di qualcosa. 

Come già detto, ormai in ogni social girano video e foto di acconciature lisce e con effetto wave creato con piastra e ferri. Ciò vuol dire CALORE.

Perlopiù aggiungici:



– L’amica Che Ti Dice “Staresti Bene Con I Capelli Lisci”
– Il Fidanzato Che Preferisce Le Lisce

– Ultimo Ma Non Meno Importante I Parrucchieri Che Ti Fanno La Fatidica Domanda Ridacchiando “Allora, Come Li Asciughiamo?” 

Non mi farete mai cambiare idea, io li voglio RICCI!

Pensa che dicono così anche se ho fatto una DECOLORAZIONE!

Perchè, dopo una decolorazione, dovrei recare ancora più danno ai miei ricci con il calore della piastra?

Per curare un capello dopo la decolorazione ci vuole informazione, insomma, bisogna conoscere come utilizzare le proteine e saperle ben bilanciare.

Di questo ti ho già accennato qualcosina nei miei UPDATE ma ne riparleremo più in là e ti spiegherò tutto…

Facciamo un esempio: 

sono una persona che non conosce bene tutti questi argomenti. 

Dopo una decolorazione in salone, mi faccio asciugare i capelli lisci o wavy con piastra e ferro. 

Arriva il mio wash day e il risultato è davvero deludente, allora decido di lisciarli e così all’infinito. Perdo completamente il mio riccio naturale e dovrò impiegare tempo prima di recuperarlo.

Ragazze informiamoci! Perché dopo una decolorazione (lieve o intensa che sia) c’è sempre bisogno di apportare proteine al nostro capello perchè il riccio vive uno shock durante il trattamento e perde elasticità, diamo un break al nostro capello a partire dal momento in cui decidiamo come farli asciugare in salone!

Okay detto ciò, è appurato che il 90% delle volte non usciamo da un salone soddisfatte al 100%.

WHY?!

Perché i parrucchieri non sanno asciugare i capelli ricci!!

Questo è assurdo. 

Sono stata da tanti parrucchieri diversi e la maggior parte di loro mi ha deluso per il risultato.

In linea generale, le caratteristiche dei risultati: capelli secchi, crespi, per niente definiti, spenti…orribili.

Purtroppo è molto difficile trovare qualcuno che ti sappia asciugare bene il riccio, diciamo che nella maggior parte dei casi gli errori sono gli stessi:

– Non pettinare i capelli (né con le mani, né con alcun pettine)

– Usare creme, leave in non adatti al capello (prodotti troppo leggeri o troppo pesanti)

– Non racchiudere il riccio con un gel (importantissimo per creare il CAST o effetto bagnato che poi verrà eliminato- FONDAMENTALE)

– Non fare SCRUNCH, un MUST!

– Utilizzare il Fhon con diffusore con getto d’aria troppo forte, non ne parliamo proprio …

– Toccare in continuazione i capelli durante l’asciugatura, UN INCUBO! Ti prego lasciali in pace!

PENSARE DI AVER FATTO UN BUON LAVORO, no comment ahah! La maggior parte delle volte trattengo le lacrime.

Okay, l’ultima era cattiva ma ti giuro che ogni volta che vado dal parrucchiere, ho le dita incrociate fin quando non esco! Scherzo… non proprio…

Non è giusto fare di tutta l’erba un fascio OVVIAMENTE ma è un dato di fatto che c’è molta ignoranza nel trattare capelli ricci tra i parrucchieri.

 E’ davvero un peccato e molto triste il fatto che debba spendere soldi e debba tornare a casa a fare uno shampoo oppure chiudermi in casa per 3 giorni. 

Anni fa, avrei fatto asciugare i miei capelli super lisci perchè era la migliore via d’uscita ma adesso amo i miei ricci fin troppo per tradirli! 

Hey, so cosa stai pensando! La nostra è una bellissima storia d’amore, non giudicarmi…hahaha!

E tu come ti fai asciugare i capelli in salone?

Sei contenta del riccio fatto dal tuo parrucchiere? Se si, beata te!

Fammi sapere la tua esperienza lasciando un commento.

E, come sempre,

passami a trovare right here or wherever!


Your Fussy Scurly girl.

 

Stay Connected

More Updates

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies